Ultima modifica: 18 Novembre 2017

Indicazioni sulle prove INVALSI 2018

Il sistema delle prove INVALSI nel decreto legislativo n. 62 del 13.04.2017

Le «due valutazioni» presenti nel decreto 62/2017:
1) La valutazione scolastica«interna»alla scuola;
2) La valutazione scolastica«esterna»alla scuola: il sistema delle prove nazionali standardizzate.
Queste due valutazioni hanno funzioni diverse e complementari.

Un processo di condivisione paritetica di obiettivi, compiti e responsabilità SCUOLE – FAMIGLIE – STUDENTI – INVALSI – MIUR


La principali novità per il I ciclo d’istruzione:

• V PRIMARIA:
• prova d’inglese (livello A1 del QCER) cartacea sulle competenze ricettive
• III SECONDARIA DI PRIMO GRADO:
• prove computer based (CBT) di Italiano, Matematica
e Inglese
• prova d’inglese (livello A1 e A2 del QCER) sulle competenze ricettive e sull’uso della lingua


V PRIMARIA

Le prove di V primaria
INGLESE: 3 maggio 2018 ITALIANO: 9 maggio 2018 MATEMATICA: 11 maggio 2018

 

La prova di INGLESE della V primaria

• Riferimento normativo: art. 4, c. 1 del D. Lgs. 62/2017
• Modalità di somministrazione: CARTACEA
• Materiale informativo: https://invalsi-
areaprove.cineca.it/docs/2018/Caratteristiche prova ENG V primaria.pdf
• Competenze oggetto di valutazione:
• Comprensione della lettura (reading)
• Comprensione dell’ascolto (listening)
• Livello del QCER (Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue): livello A1

Composizione della prova:
• 3-4 compiti (task) di comprensione della lettura (durata 30 min.)
• 3-4 compiti (task) di comprensione dell’ascolto (durata 30 min.)
• Task di lettura: lunghezza massima 110 parole, numero quesiti da
3a 8
• Task di ascolto: brano di lunghezza massima di 2 min., numero
quesiti da 3 a 8


Materiale informativo:
• Documentazione informativa (https://invalsi- areaprove.cineca.it/index.php?get=static&pag=materiale_infor mativo):
 la struttura della prova d’Inglese per la V primaria
 le modalità di svolgimento della prova d’Inglese per la V
primaria
• Protocollo di somministrazione: entro 05.04.2018
• Esempi (Sample) della prova d’Inglese:
• un esempio per ogni tipologia di compito (task)
• disponibilità degli esempi (sample): entro 31.01.2018
• disponibilità delle istruzioni in inglese per ogni tipologia di compito (task): entro 31.01.2018


Svolgimento prova d’Inglese della V primaria
Ore 7.30: scarico (download) del file audio dall’area riservata della segreteria scolastica
Ore 8.30: apertura ed etichettatura dei fascicoli secondo le indicazioni del protocollo di somministrazione
Ore 9.30: Distribuzione a ciascun allievo del fascicolo (booklet) secondo le consuete modalità utilizzate per Italiano e Matematica (elenco studenti, codice SIDI, ecc.)
Ore 9.45: inizio della prova PARTE 1: COMPRENSIONE DELLA LETTURA (reading), durata 30 min.
Ore 10.15-10.30: pausa
Ore 10.30: inizio della prova PARTE 2: COMPRENSIONE DELL’ASCOLTO (listening), durata 30 min.:
• ascolto in audio-cuffia (preferibile) o collettivo del file audio (sound file)
• svolgimento dei 3-4 compiti (task) della prova di ascolto (listening)
secondo la tempistica definita dal file audio (sound file).


 

III SECONDARIA DI PRIMO GRADO

• Riferimento normativo: artt. 7 e 9 del D. Lgs. 62/2017, nota MIUR 1865 del 10.10.2017
• Ambiti disciplinari:
• Italiano (durata: 75 minuti)
• Matematica (durata: 75 minuti)
• Inglese (livello A1 e A2 del QCER) (durata: 90 minuti)
• Modalità di somministrazione:
• COMPUTER BASED (CBT)
• ON LINE
• CON I PIÙ DIFFUSI SISTEMI OPERATIVI (open source e proprietari)

La somministrazione

• Classi campione:
• in giornate e orari indicati da INVALSI tra il 9 aprile 2018 e
il 12 aprile 2018
• comunicazione delle classi campione entro il 9 marzo 2018
• Classi NON campione:
• in una finestra di somministrazione indicata dal INVALSI in base al numero degli studenti e di computer collegato in rete comunicati dalla scuola (entro 15 dicembre 2017)
• possibilità di cambiare la finestra di somministrazione, all’interno del periodo di somministrazione (nazionale) che va dal 4 aprile 2018 al 21 aprile 2018


La somministrazione CBT

La somministrazione mediante computer richiede una particolare attenzione all’organizzazione dello svolgimento delle prove, specialmente per quanto riguarda:
 verifica preventiva e accurata della funzionalità e della qualità del collegamento a internet
 verifica preventiva e accurata della funzionalità dei computer che saranno usati dagli studenti
 verifica della disponibilità e della funzionalità delle strumentazioni audio, in particolare di cuffie per l’ascolto individuale
III secondaria di primo grado (grado 8)
La flessibilità organizzativa
La somministrazione CBT delle prove INVALSI può essere organizzata:
• per classe
• per parte di una classe
 in sequenza (prima un gruppo e poi un altro, usando gli stessi computer)
 in parallelo (usando due o più laboratori o gruppi di computer portatili, ecc.)

Rispetto al singolo allievo le prove INVALSI CBT possono realizzarsi
in:

• TRE giornate distinte, una per ciascuna materia (soluzione consigliata)
• DUE giornate distinte (soluzione non auspicabile)
• UNA sola giornata (soluzione sconsigliata)
• N.B. lo svolgimento della singola prova (Italiano,
Matematica, Inglese) non può essere interrotto dallo studente


Le prove CBT

La somministrazione mediante computer (CBT) richiede un elevato numero di prove differenti (forme) che condividono le seguenti caratteristiche:
 stessa difficoltà complessiva
 equivalenza misuratoria
 stessa modalità di composizione (ambiti, tipologie di testo, numero di quesiti, formati dei quesiti, ecc.)
Ciascuna forma è estratta da una banca di domande composta da centinaia di quesiti ed è assegnata agli studenti secondo un preciso disegno statistico.

Documentazione

• Documentazione informativa (https://invalsi- areaprove.cineca.it/index.php?get=static&pag=materiale_informativo):
• la struttura delle prove INVALSI CBT per la III secondaria di primo grado
• le modalità di svolgimento delle prove INVALSI CBT per la III secondaria di primo grado
• protocollo di somministrazione: entro 07.03.2018
• Esempi (Sample) delle prove INVALSI CBT:
• Italiano e Matematica: entro il 31.01.2018 • Inglese:
 un esempio per ogni tipologia di compito (task)
 disponibilità dei sample: entro 31.01.2018
 disponibilità delle istruzioni in inglese per ogni tipologia di compito (task): entro 31.01.2018

 

Inglese – terza secondaria di primo grado

• Competenze oggetto di valutazione:
• Comprensione della lettura (reading)
• Comprensione dell’ascolto (listening) • Elementi di uso della lingua (dal 2019)
• Livello del QCER (Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue): livello A1 e livello A2
Materiale informativo: http://invalsi- areaprove.cineca.it/docs/2018/Caratteristiche prova ENG grado 8 CBT.pdf


Composizione della prova:

• 3-4 task di comprensione della lettura per il livello A1 e 3-4 task
per il livello A2 (durata 40 min.)
• 3-4 task di comprensione dell’ascolto per il livello A1 e 3-4 task per il livello A2 (durata 40 min.)
• Task di lettura: lunghezza massima 220 parole e da 3 a 8 quesiti
• Task di ascolto: brano di durata massimo fino 2 minuti con
numero di quesiti per ciascun task da 3 a 8

 

Trasmissione dei dati e correzione delle prove

Correzione della prova: totalmente centralizzata

Trasmissione dei dati all’INVALSI:
• automatica
• contestuale alla chiusura della prova da parte dello studente (o in seguito all’esaurimento del tempo previsto per la prova).

 

Le prove INVALSI e l’esame di Stato

Requisito per l’ammissione all’esame di Stato, indipendentemente dall’esito (art. 7, c. 4 del D. Lgs. 62/2017)
Confluenza dell’esito delle prove INVALSI nella certificazione delle competenze in livelli descrittivi (art. 9, c. 3, lettera f del D. Lgs. 62/2017 e art. 4 del D.M. 742 del 3.10.2017) distinti per:
 Italiano (6 livelli),
 Matematica (6 livelli),  Inglese:
 lettura (4 livelli)  ascolto (4 livelli)

Nell’area riservata della scuola sul sito dell’INVALSI è possibile monitorare a cadenza infrasettimanale lo svolgimento delle prove INVALSI a livello di singolo studente
Entro la fine dell’anno scolastico, prima dello scrutinio di ammissione all’esame di Stato, la scuola può scaricare la certificazione delle competenze di cui all’art. 4, c. 2 (Italiano e Matematica) e c. 3 (Inglese) del D.M. 742/2017.



LA PARTECIPAZIONE ALLE PROVE INVALSI DEGLI ALUNNI CON DISABILITÀ O CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (DSA)

Allievi con disabilità

Riferimento normativo:
• art. 11, c. 4 del D. Lgs. 62/2017
• Nota MIUR 1865 del 10.10.2017
In base al PEI:
– Misure compensative:
• tempo aggiuntivo (fino a 15 min. per ciascuna prova)
• donatore di voce per l’ascolto individuale in audio-cuffia
• calcolatrice
• dizionario
• ingrandimento
• adattamento prova per alunni sordi (formato word)
• Braille (per Italiano e Matematica)
– Misure dispensative:
• esonero da una o più prove
• per Inglese: esonero anche solo da una delle due parti (ascolto o lettura) della prova


Allievi con DSA

Riferimento normativo:
• art. 11, c. 14 del D. Lgs. 62/2017 • Nota MIUR 1865 del 10.10.2017
In base al PDP:
– Misure compensative:
• tempo aggiuntivo (fino a 15 min. per ciascuna prova)
• dizionario
• donatore di voce per l’ascolto individuale in audio-cuffia • calcolatrice
– Misure dispensative:
• esonero dalla prova nazionale di lingua Inglese per gli alunni
con DSA dispensati dalla prova scritta di lingua straniera o esonerati dall’insegnamento della lingua straniera


 

CASI PARTICOLARI

 

Candidati privatisti
Riferimento normativo:
• art. 10 del D. Lgs. 62/2017
• art. 3 del D.M. 741/2017
• Nota MIUR 1865 del 10.10.2017
I candidati privatisti partecipano alle prove INVALSI della III secondaria di primo grado secondo le seguenti regole:
• presentazione della domanda entro il 20.03.2017 alla scuola in cui sosterranno l’esame di Stato
• comunicazione all’INVALSI da parte della scuola dell’elenco definitivo e non più integrabile dei candidati privatisti entro il 23.03.2017
I candidati privatisti partecipano alle prove INVALSI della III secondaria di primo grado nell’ultima settimana di aprile (dal 23.4.18 al 28.4.18)


Candidati assenti – sessione suppletiva
Per le alunne e gli alunni risultati assenti per gravi motivi documentati, valutati dal consiglio di classe, è prevista una sessione suppletiva per l’espletamento delle prove (art. 7 c. 4 del D. Lgs. 62/2017)
Se l’assenza termina entro il periodo di somministrazione assegnato alla scuola, il recupero della prova (o delle prove) avviene senza alcuna necessità di comunicazione all’INVALSI da parte della scuole
Se l’assenza si protrae oltre il periodo di somministrazione assegnato alla scuola, per i soli allievi in possesso dei requisiti di cui all’art. 7 c. 4 del D. Lgs. 62/2017, la scuola comunica all’INVALSI su apposito modulo web il nominativo degli allievi che hanno diritto a sostenere la prova suppletiva che si svolgerà nella data comunicata da INVALSI

Altri casi particolari
Scuole italiane all’estero (art. 25, c. 2 del D. Lgs. 62/2017): l’ammissione all’esame di Stato conclusivo del primo e del secondo ciclo di istruzione avviene in assenza dell’espletamento delle prove standardizzate predisposte dall’INVALSI
Percorsi di istruzione degli adulti (art. 17 del D.M. 741/2017): nelle more di uno specifico decreto del MIUR non sono previste prove INVALSI per per questa tipologia di percorso d’istruzione
Scuole in ospedale o istruzione domiciliare (art. 22 del D. Lgs. 62/2017): se possibile, gli allievi svolgono le prove INVALSI presso la struttura ospedaliera secondo il piano didattico personalizzato temporaneo o a domicilio.

 

Presentazione_prove_INVALSI_2018 USR